I fattori di salute e stile di vita fanno la differenza alla dimensione del pene?

Può la misura in cui un pene si espanderà, dal suo stato flaccido al suo stato completamente eretto, essere previsto da alcuni fattori? Un team di ricerca internazionale indilla.

Un team di ricerca internazionale risponde ad alcune domande sulle dimensioni del pene.

Nel 1966, William Masters e Virginia Johnsons, entrambi pionieri dell’educazione sessuale, hanno REFUTATO una serie di  “fallezze phalliche ” — o false nozioni sul pene umano — nel loro libro risposta sessuale umana.

Uno di questi è stato l’idea che i peni che appaiono più grandi quando in stato flaccido sono più grandi quando eretto di peni che appaiono più piccoli quando in stato flaccido. Masters e Johnsons dimostrarono che non era una nozione solida.

Tuttavia, i due hanno scoperto che c’era più di una differenza di dimensione tra peni quando sono flaccido e quando sono eretto.

Inoltre, hanno osservato che gli uomini con peni che sono più corti di dimensioni quando flaccido tendevano a sperimentare un maggiore aumento sia di lunghezza e circonferenza quando i loro peni sono diventati eretto. Questo non sembra essere vero per gli uomini i cui peni erano sul lato più lungo quando in stato flaccido.

Nessuna associazione con fattori sospetti

Gli scienziati hanno poi esaminato una serie di fattori che in precedenza erano stati suggeriti come probabili predittori di quanto un pene si espanderebbe. Questi includevano: fumare, una diagnosi di diabete, e avendo avuto una prostatectomia radicale (la rimozione chirurgica della ghiandola prostatica).

Tuttavia, la nuova analisi non ha prodotto tali associazioni.  “Nel nostro studio, […] né i tassi di fumo, diabete mellito, né precedente prostatectomia radicale, erano diversi tra’ docce ‘ è coltivatori,’ né sono stati in grado di prevedere in modo significativo essere un’coltivatore ‘ su analisi univariate, ” i ricercatori Scrivere.

L’unica associazione più significativa che il team di ricerca è stato in grado di trovare era che  “coltivatori ” tendevano ad essere più giovane e single-e gli investigatori collegano lo stato civile all’età, pure.

Quindi che cosa significa che gli uomini più giovani hanno più probabilità di sperimentare una maggiore differenza nella dimensione del pene tra stato flaccido e stato eretto? Probabilmente, i ricercatori credono, ha qualcosa a che fare con una serie di cambiamenti fisiologici che spesso si verificano con l’età crescente.

 “[As] gli uomini invecchiano, ” scrivono gli autori,  “i cambiamenti fisiologici associati all’invecchiamento si verificano, come aumento dell’infiammazione e della fibrosi, diminuzione dell’elasticità tissutale e contenuto muscolare liscio, e compromissione del flusso sanguigno del pene, e potenzialmente portare a ingrandimento del pene alterato.  “

Ma gli scienziati aggiungono anche che il loro era un piccolo studio, con una coorte ristretta, e quindi ulteriori ricerche dovrebbero cercare di replicare e convalidare questi risultati.

Lascia un commento