Preservativi più sicuri e metodi di utilizzo

I preservativi sono un metodo efficace per prevenire la gravidanza e le infezioni trasmesse sessualmente. La maggior parte delle marche sono molto sicuro, ma alcuni offrono meno protezione rispetto ad altri.

I preservativi sono un metodo di barriera popolare di concezione. I preservativi in lattice, poliisoprene o poliuretano impediscono efficacemente la gravidanza e la trasmissione di determinate infezioni sessualmente trasmissibili (STIs).

In questo articolo, guardiamo a quali preservativi sono più sicuri e fornire suggerimenti per l’utilizzo di preservativi per assicurarsi che siano efficaci.

Quanto sono sicuri i preservativi per la gravidanza?

I preservativi maschili sono 98 per cento efficaci nel prevenire la gravidanza quando una persona li usa correttamente.

Scopri come utilizzare correttamente i preservativi e come scegliere la giusta dimensione – clicca qui.

I preservativi maschili sono considerati una forma sicura e globale efficace di controllo delle nascite. Secondo la paternità pianificata, i preservativi sono 98 per cento efficace nel prevenire la gravidanza se usato correttamente. Se usato in modo non corretto, il tasso di efficacia scende a circa 85%.

Al contrario, preservativi femminili sono 95 per cento efficace se usato correttamente. Quando le persone non li usano correttamente, questa cifra scende al 79 per cento.

Entrambi i preservativi maschili e femminili forniscono anche protezione contro gli STIs che vengono trasmessi attraverso fluidi corporei, tra cui sperma, fluido vaginale e sangue. I preservativi agiscono come una barriera per tutti questi fluidi e possono proteggere da infezioni come:

  •     Gonorrea
  •     Clamidia
  •     Hiv
  •     Sifilide

I preservativi non proteggono efficacemente contro altri STIs, come l’herpes e le verruche genitali. Queste infezioni re trasmesse attraverso il contatto pelle-a-pelle che colpisce le labbra, scroto, e le cosce interne, e preservativi coprono solo l’albero del pene o l’interno della vagina o dell’ano.

Preservativi e metodi più sicuri

La maggior parte dei preservativi sono molto sicure. La FDA richiede tutti i preservativi di lattice e poliuretano per sottoporsi a test di qualità. Essi richiedono ai produttori di individuare i loro prodotti.

Inoltre, la FDA raccoglie campioni di preservativo casuali dai magazzini, e riempire questi con acqua per controllare le perdite. Almeno 996 di ogni 1.000 preservativi devono superare il test di tenuta dell’acqua prima che la FDA li consideri sicuro per l’uso.

Le persone possono utilizzare i seguenti consigli per assicurarsi che stiano usando i preservativi giusti nel modo più sicuro possibile:

Evita i preservativi di novità

Molti produttori hanno progettato preservativi di novità per la stimolazione piuttosto che la protezione. Evitare i marchi che non menzionano STI o la protezione della gravidanza.

Se un preservativo non copre l’intero pene, non fornirà una protezione completa.

Leggi la confezione

Cercare una dichiarazione sull’etichetta che indica che il preservativo impedirà le STIs. Diverse marche, tra cui Trojan e DuraleX, offrono varietà di preservativi che possono aiutare a prevenire gli STIs.

Tuttavia, come accennato in precedenza, i preservativi non proteggono contro tutte le STIs. Le persone possono ancora contrarre un STI che qualcuno trasmette attraverso il contatto Skin-to-skin.

Le persone devono sempre leggere attentamente l’etichetta e leggere su marchi specifici per confermare se il preservativo soddisfa tutti gli standard di sicurezza.

Evita i preservativi naturali

I preservativi naturali sono un’alternativa di lunga data ai preservativi in lattice. Sono efficaci per prevenire la gravidanza, ma spesso non proteggono dalle STIs.

Le persone con allergie al lattice, o coloro che cercano un’alternativa al lattice, dovrebbero invece provare i preservativi poliuretanici. Questi sono leggermente più costosi, ma offrono una vestibilità più flessibile e la stessa protezione dei preservativi in lattice contro gli STIs e la gravidanza.

Utilizzare Preservativi lubrificati

Non tutti devono usare una lubrificazione aggiuntiva. La vagina produce naturalmente lubrificazione quando una persona è eccitata. Tuttavia, a volte questa lubrificazione non è sufficiente.

In questi casi, le persone devono utilizzare Preservativi lubrificati o un lubrificante separato a base acquosa o a base di silicio.

La lubrificazione all’esterno del preservativo riduce l’attrito durante il sesso e aiuta a prevenire il preservativo da scivolare fuori o rompere durante il sesso.

Non utilizzare lubrificante a base di olio

Gli oli, come l’olio di bambino, lozioni, o gelatina di petrolio, possono causare il preservativo a rompere, e la gente non dovrebbe usare questi con i preservativi.

Non utilizzare preservativi scaduti

I preservativi hanno una data di scadenza scritta sulla confezione. Se un preservativo supera la data di scadenza, una persona dovrebbe buttarla via, in quanto sarà più probabile che si romperà di una nuova.

Evita i preservativi che non sono stati archiviati correttamente

Conservare sempre i preservativi in un luogo fresco e asciutto, in quanto possono abbattere in temperature estreme calde o fredde. Conservare i preservativi in un ambiente a temperatura estrema può indebolire il preservativo e renderlo meno efficace.

Le persone non dovrebbero conservare i preservativi nel loro portafoglio, in quanto possono essere esposti a attrito e calore che possono causare debolezza o lacrime.

Evitare i preservativi con spermicida

Alcuni preservativi contengono spermicida. La FDA ha approvato il nonoxynol 9 (N-9) come uno spermicida da banco. Per alcune persone, questo spermicida può causare irritazione vaginale o anale. Per altri, questo potrebbe non essere un problema.

Lascia un commento